Pronta la mannaia sugli inquadramenti

Chi ha descritto come una vittoria la proroga dell’attuale disciplina dei percorsi di carriera fino al 31 dicembre  prossimo, si comporta come Re Luigi XVI che, con la testa già  appoggiata sul ceppo della ghigliottina, al carnefice che gli chiedeva come stesse, rispondeva: “PER ORA BENE”

VEDIAMO INSIEME COSA DICE IN PROPOSITO L’ACCORDO FIRMATO DAI CONFEDERALI L’11 OTTOBRE SCORSO:

“Per quanto attiene le previsioni in materia di percorsi professionali, inquadramenti ed indennità, le parti concordano di prorogarne l’applicazione fino al 31/12/2012, fermo restando che le stesse materie seguiranno il medesimo sviluppo di quanto eventualmente previsto a livello di Gruppo“

E POCO PIU’ AVANTI…

“LE EVENTUALI INTESE RAGGIUNTE IN MATERIA A LIVELLO DI GRUPPO SI APPLICHERANNO QUINDI ANCHE AL PERSONALE DÌ CARISPEZIA”

In pratica in materia di avanzamenti si rinuncia persino alla trattativa a livello aziendale e si affida passivamente alla trattativa di gruppo tutte le decisioni sui percorsi di carriera, aprendo così la strada ad un automatica applicazione della normativa di Gruppo anche in Carispezia.

Se si tiene conto che l’integrativo di Cariparma prevede esplicitamente un aggiornamento sugli inquadramenti subito dopo il 31 dicembre prossimo, possiamo togliere anche la parola “eventuali” e dare per certo che entro pochissimi mesi la normativa vigente in CARIPARMA sarà applicata anche da noi.

SE SI TIENE CONTO CHE IN CARIPARMA:

  • NON ESISTONO PERCORSI NEI CENTRI IMPRESA E PRIVATE, E NEPPURE NEGLI UFFICI DELLA  DIREZIONE
  • NELLE AGENZIE CON MENO DI 8 ADDETTI IL PERCORSO NON PREVEDE L’ULTIMA PROMOZIONE  (E  QUINDI NIENTE PASSAGGIO A QD1 PER I GESTORI PREMIUM ED AFFARI  E NIENTE PASSAGGIO AD A3L4 PER PER I GESTORI  FAMIGLIE)
  • CHE LE DECISIONI DELL’APPOSITA COMMISSIONE CONTRATTUALE  SUGLI INQUADRAMENTI CHE DEVE FINIRE I PROPRI LAVORI ENTRO LO STESSO 31/12/2012 NON MIGLIORERA’, ANZI QUASI SICURAMENTE PEGGIORERA’ LA SITUAZIONE

SI GIUNGE FACILMENTE ALLA CONCLUSIONE CHE LA PROROGA AL 31 DICEMBRE  NON E’ NEMMENO UN CONTENTINO DATO AI SINDACATI, MA SOLO UNO SLITTAMENTO  NECESSARIO PER ATTENDERE LE CONCLUSIONI DELLA COMMISSIONE NAZIONALE, PER POTER POI MEGLIO  MASSACRARE DEFINITIVAMENTE  IL NOSTRO SISTEMA DI PERCORSI DÌ CARRIERA.

E’ PIU’ CHE MAI NECESSARIO MOBILITARSI E SCIOPERARE IN MASSA  SE VOGLIAMO SALVARE QUALCOSA DELLA NOSTRA NORMATIVA.

PS:  MA UNA VOLTA GLI ACCORDI SUI CONTRATTI INTEGRATIVI NON DOVEVANO ESSERE VOTATI  IN ASSEMBLEA ????

Download PDF
Con le parole chiave , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati