VOGLIAMO DECIDERE SUL CONTRATTO!!!

Se, come ci attendiamo e speriamo, lo sciopero del 31 ottobre avrà una larga partecipazione, questa sarà una ragione di più per garantire a chi sostiene a proprie spese l’azione sindacale il diritto sacrosanto a DECIDERE POI SULL’ ACCORDO FINALE.

PERCHE’ FINORA, ED IN PARTICOLARE IN OCCASIONE DELL’ ULTIMO CONTRATTO, LA COSIDDETTA CONSULTAZIONE E’ STATA SEMPRE UNA PARODIA DELLA DEMOCRAZIA!!!

COME E’ POSSIBILE CONSIDERARE DEMOCRATICA UNA CONSULTAZIONE DOVE UNA SOLA PARTE,  GUARDA CASO QUELLA FAVOREVOLE AL CONTRATTO, ORGANIZZA  LA CONSULTAZIONE, OCCUPA LA PRESIDENZA DELLE ASSEMBLEE, PARLA PER  PRIMA E PIU’ A LUNGO DI TUTTI, ED INFINE RACCOGLIE I RISULTATI DELLE VOTAZIONI SENZA ALCUN CONTROLLO?

Il caso dell’assemblea di Carispezia, dove quantomeno si votò a voto segreto e la commissione elettorale incluse anche sostenitori del NO, grazie all’impegno di alcuni colleghi, rimase quasi totalmente isolato nel panorama nazionale.

QUESTO E’ MODELLO DI DEMOCRAZIA DEGNA DELLA BULGARIA TOTALITARIA, NON CERTO DI UN PAESE DI LUNGA TRADIZIONE DEMOCRATICA COME L’ITALIA !!!

NELLA SCORSA CONSULTAZIONE VENNE RIFIUTATO OGNI RUOLO AI COMITATI PER IL NO E NESSUNO MAI RISPOSE ALLA RICHIESTA DI AVERE I RISULTATI DISAGGREGATI PER ASSEMBLEA.

SE SI DOVESSE ARRIVARE AD UN ACCORDO PESANTEMENTE NEGATIVO PER I LAVORATORI, CHIEDIAMO SIN D’ORA IL DIRITTO A VOTARLO IN UN REFERENDUM DOVE SIA GARANTITA LA PARITA’ DI DIGNITA’ E DI RUOLO A CHI SOSTIENE L’ACCORDO E A CHI INVECE E’ CONTRO, LA SEGRETEZZA DEL VOTO E LA TRASPARENZA ED IL CONTROLLO DEL RISULTATO DEL VOTO.

INVITIAMO PERCIO’ TUTTI I LAVORATORI A DARE UNA  RISPOSTA FORTE ED UNITARIA ALL’ARROGANZA DELL’ABI ADERENDO ALLO SCIOPERO DEL 31 OTTOBRE, MA ANCHE A ESERCITARE PRESSIONI SUI PROPRI SINDACATI PER OTTENERE  UN VOTO LIBERO E DEMOCRATICO.

Leggi QUI il comunicato sullo sciopero del 31 Ottobre di UNITA’ SINDACALE FALCRI SILCEA

Download PDF

ASSEMBLEE

NO AI TAGLI AGLI ORGANICI

NO AI TAGLI ALLA RETRIBUZIONE

DISCUTIAMONE E DECIDIAMO INSIEME LE NOSTRE CONTROPROPOSTE NELLE

ASSEMBLEE  GENERALI

DEI DIPENDENTI DI CARISPEZIA

MARTEDI’ 14 maggio dalle ore 14 e 40 alle 16 e 55
Filiali nei comuni di Carrara, Massa, Ortonovo e Castelnuovo

Sala dell’autorità portuale di Carrara
Lungomare Colombo, 6 -  Marina di Carrara.

 

MERCOLEDI’ 15 maggio dalle ore 14 e 40 alle 16 e 55
Filiali nei comuni della Spezia, Ameglia, Arcola, Beverino, Brugnato, Follo, Lerici, Levanto, Monterosso, Riccò, Riomaggiore, Sesta Godano, Vezzano.
Cinema Il Nuovo Via Colombo, 99 -  La Spezia.

 

MARTEDI’ 21 maggio dalle ore 14 e 40 alle 16 e 55
Filiali nei comuni di Aulla, Bagnone, Fivizzano, Licciana Nardi,  Pontremoli, Tresana, Villafranca, Bolano, Santo Stefano di Magra
Sala Pubblica Assistenza Croce Bianca di Aulla
Via Lunigiana Aulla, all’uscita di Aulla dell’ autostrada si gira a sinistra, in fondo al viale edificio giallo.

Nelle assemblee si discuteranno e si voteranno le controproposte dei lavoratori .

CONSIDERATA L’IMPORTANZA DEGLI ARGOMENTI TRATTATI TUTTI I COLLEGHI SONO CALDAMENTE  INVITATI A PARTECIPARE, SENZA DISTINZIONI  DI TESSERA.

Download PDF

UNA SCELTA CATASTROFICA E SUICIDA

I sindacati firma-firma giustificano l’ennesima frettolosa firma  (da quanto non si vota sui risultati della contrattazione aziendale…???) di un accordo che taglia gli organici di quasi 650 unità,  spalma nell’anno, congela ed avvia all’estinzione il premio extrastandard di aprile,  rende quasi impraticabile la retribuzione dello straordinario e cancella molte garanzie sui trasferimenti,  con il solito inaccettabile argomento: c’è la crisi, c’è chi sta peggio, in altre banche i sacrifici chiesti ai lavoratori sono stati ancora più pesanti.

(continua…)

Download PDF

CHI FA DISINFORMAZIONE ???

 

PRIMA DI TUTTO I NUMERO VERI DELLO SCIOPERO

Cominciamo con i numeri reali dello sciopero del 5 novembre:

 

PER LA PRIMA VOLTA L’AZIENDA SI E’ RIFIUTATA DI DARCI I “SUOI” NUMERI, (INDOVINATE PERCHE’)  E QUINDI ABBIAMO FATTO UN GIRO DI TELEFONATE, NECESSARIAMENTE INCOMPLETO, DA CUI E’ RISULTATO UN NUMERO DI ADESIONI NON INFERIORE A 3- 4 VOLTE LA RIDICOLA CIFRA INDICATA DAI CONFEDERALI.
    Probabilmente il numero reale è un po’ più alto e, se si  considera il gran numero di colleghi in ferie più o meno forzate, risulta molto vicino a quello medio degli scioperi proclamati dalla Falcri.
    Il numero di filiali chiuse è privo di significato, perchè l’Azienda adesso considera aperte anche quelle dove è al lavoro solo il direttore.
Download PDF

…ma perchè non si è votato?

Avremmo molte cose da dire sul comunicato dei confederali, pieno di imprecisioni, errori e qualche falsità, ma ci limitiamo a porre di nuovo la nostra domanda principale che ancora non ha avuta alcuna risposta:

SE I CONFEDERALI PENSANO DI AVER FIRMATO IL MIGLIOR ACCORDO POSSIBILE, PERCHE’ NON SONO VENUTI IN ASSEMBLEA GENERALE A SOTTOPORLO AL VOTO DEI LAVORATORI?

PERCHE’ HANNO INVECE CONVOCATO SEPARATAMENTE SOLO I LORO ISCRITTI IN SALETTE FUORI MANO DA 30/40 POSTI,  DOVE PERALTRO NON RISULTA SI POTRA’ VOTARE?

E’ FORSE DA FANATICI ANTAGONISTI CHIEDERSI PERCHE’I CONFEDERALI HANNO PLATEALMENTE VIOLATO LE PIU’ ELEMENTARI NORME DELLA DEMOCRAZIA E DEL CONTRATTO NAZIONALE APPENA FIRMATO?

SONO DI CONSEGUENZA PERICOLOSI ANTAGONISTI ANCHE I SEGRETARI NAZIONALI DI TUTTI I SINDACATI BANCARI CHE HANNO PER LA PRIMA VOLTA INSERITO NEL CONTRATTO NAZIONALE L’IMPEGNO A SOTTOPORRE AL VOTO CERTIFICATO DELLE ASSEMBLEE I CONTRATTI NAZIONALI E DI SECONDO LIVELLO?!?!

SONO ALLORA PERICOLOSI E IMPENITENTI ANTAGONISTI ANCHE I SINDACATI CONFEDERALI DI INTESA CHE PROPRIO IN QUESTI GIORNI STANNO SOTTOPONENDO IL LORO ACCORDO LACRIME E SANGUE AL VOTO DELLE ASSEMBLEE?

Scommettiamo un dollaro contro un bottone che qualche sindacalista scaricherà la colpa del mancato voto sugli altri confederali.

MA I FATTI HANNO LA TESTA DURA, ED IL FATTO VERO ED INCONTROVERTIBILE E’ CHE, MENTRE IN CARIPARMA UN INTEGRATIVO CHE COMUNQUE DAVA QUALCOSA IN PIU’ AI LAVORATORI NON E’STATO FIRMATO DA ALCUNE SIGLE, INVECE  TUTTI I SINDACALI CONFEDERALI DI CARISPEZIA HANNO FIRMATO NEL GIRO DI DUE ORE E SENZA CONSULTARE NESSUNO,UN ACCORDO CHE LEDE PESANTEMENTE I DIRITTI DEI LAVORATORI DI CARISPEZIA.

IL RESTO SONO CHIACCHIERE E SI SA… LE CHIACCHIERE STANNO A  ZERO.

 

 

Download PDF

COME MAI NON SI E’ VOTATO?!?

COME MAI NON SI E’ VOTATO SULL’ACCORDO INTEGRATIVO AZIENDALE DELL’11 OTTOBRE, CHE PURE INCLUDEVA MATERIE IMPORTANTISSIME COME LA TUTELA DEI TRASFERIMENTI, IL PART TIME, I PERCORSI DI CARRIERA???

COME MAI I SINDACATI CONFEDERALI HANNO RITENUTO DI INTERROMPERE LA TRADIZIONE DI CARISPEZIA DI VOTARE SEMPRE I CONTRATTI INTEGRATIVI???

COME MAI NON SI E’ NEPPURE RISPETTATO IL CONTRATTO NAZIONALE, CHE PURE I CONFEDERALI SI SONO AFFANNATI A SOSTENERE IN OGNI SEDE, OVE, ALL’ARTICOLO 26 INTITOLATO “CONTRATTAZIONE DI SECONDO LIVELLO” COSI’SI ESPRIME AL COMMA 16:

“Le organizzazioni sindacali dichiarano che intendono sottoporre ad un percorso di assemblee dei lavoratori, chiamate ad esprimersi con voto certificato, le ipotesi di piattaforma ed i contratti di cui al presente articolo”

COME MAI IN INTESA GLI STESSI SINDACATI, HANNO CORRETTAMENTE DECISO DI FAR VOTARE I LAVORATORI SULL’IPOTESI DI ACCORDO,ED IN CARISPEZIA INVECE NON L’HANNO FATTO???

A PENSAR MALE, SI FA PECCATO, MA NON E’CHE I NOSTRI SINDACATI CONFEDERALI HANNO UNA FIFA BLU’ DI ANDARE SOTTO IN ASSEMBLEA, PROPRIO COME E’ SUCCESSO PER IL CONTRATTO NAZIONALE?

IN ASSENZA DI UN VOTO DEI LAVORATORI CHE APPROVI L’ACCORDO INTEGRATIVO, LA FALCRI HA DECISO DI PROCLAMARE UNA PRIMA  GIORNATA DI SCIOPERO, NEL PRIMO GIORNO UTILE POSSIBILE.

Download PDF