VERSO IL PEGGIO…

VERSO UN’ ESTATE ROVENTE PER FERIE, NUOVA PIATTAFORMA DI SPORTELLO E AGENZIE IN LOCALITA’ TURISTICHE DA RAFFORZARE CON ORGANICI SEMPRE PIU’ RIDOTTI MENTRE LE PRESSIONI COMMERCIALI DIVENTANO SEMPRE PIU’ ASSILLANTI, E L’AZIENDA NON DA RISPOSTE.

La situazione lavorativa dei nostri colleghi va ogni giorno peggiorando per una serie di scelte del nostro Gruppo e della nostra Direzione che sembrano puntate solo ad incrementare gli utili, già altissimi, di questa banca, e non tengono in alcun conto, non solo della insopportabilità dei carichi di lavoro di cui sommergono i dipendenti, ma neanche della reale possibilità di mandare avanti la normale operatività.

UNA SCELTA AUTOLESIONISTICA CHE POTREBBE ESSERE GIUSTIFICATA SOLO DA UNA SITUAZIONE ECONOMICA AZIENDALE DI UNA GRAVITA’ ECCEZIONALE, E CHE INVECE AVVIENE IN UNA BANCA CHE E’ PASSATA DAGLI 8 MILIONI DI UTILI NETTI DEL 2011 AGLI OLTRE 11 MILIONI E MEZZO DEL 2012 FINO AGLI OLTRE 14 MILIONI DEL 2013.

CI AVVIAMO QUINDI VERSO LA STAGIONE ESTIVA  CON UN ORGANICO INFERIORE DI ALMENO UNA QUINDICINA DI UNITA’ RISPETTO  A QUELLO DELL’ANNO SCORSO, PROPRIO MENTRE STANNO PARTENDO LE NUOVE PROCEDURE DI SPORTELLO E SI PROSPETTA PER LUGLIO L’APERTURA DI UNA NUOVA GROSSISSIMA AGENZIA PER TE, (E INTANTO LE DUE GIA’ APERTE MACINANO DA SOLE OLTRE IL 12% DELLO STRAORDINARIO DI TUTTA LA BANCA…).

E MENTRE SI RIPROPONGONO I SOLITI PROBLEMI LEGATI ALLE FERIE E ALLA NECESSITA’ DI RAFFORZARE LE AGENZIE UBICATE IN ZONE TURISTICHE, AUMENTATE GRANDEMENTE DI NUMERO CON L’ACQUISIZIONE DELLE NUOVE AGENZIE LIGURI (BASTEREBBE CITARE SOLO SANREMO, CHIAVARI E RAPALLO).

NATURALMENTE CON GLI ORGANICI ATTUALI OTTENERE UNA SOSTITUZIONE PER UN COLLEGA MALATO O IMPEGNATO IN UN CORSO, O ANCHE IN LUNGA ASSENZA DIVENTA UN PURO SOGNO AD OCCHI APERTI E LA SOLUZIONE PROSPETTATA E’ QUELLA DI METTERE IN DIFFICOLTÀ’ ALTRE AGENZIE GIA’ AL LIMITE, “GIRANDO” COLLEGHI DA UNA PARTE ALL’ALTRA.

SU QUESTI ARGOMENTI ABBIAMO CHIESTO UN INCONTRO URGENTISSIMO ALL’AZIENDA.

SE L’INCONTRO NON CI SARA’ CONCESSO, OVVERO SE LE RISPOSTE NON SARANNO ADEGUATE ALLA GRAVITA’ DELLA SITUAZIONE, DOVREMO PRENDERE IN CONSIDERAZIONE INIZIATIVE DI MOBILITAZIONE DEI LAVORATORI.

Download PDF
Con le parole chiave , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati