NO A TAGLI NEGLI ORGANICI !

Negli incontri tra le delegazioni di Gruppo delle ultime due settimane, Cariparma ha espresso disponibilità ad accogliere tutte le domande di accesso al Fondo esuberi attivato il 23 giugno scorso.
Ha posto però alcune condizioni, che dovrebbero far recuperare al Gruppo una parte dei costi legati all’entrata di altri 331 lavoratori nel Fondo.

PER QUANTO RIGUARDA I LAVORATORI DI CARISPEZIA, NON VERREBBERO INTERESSATI DALL’ALLARGAMENTO DELL’ACCESSO AL FONDO, PERCHE’ GIA’ TUTTE LE 21 DOMANDE PRESENTATE SONO STATE ACCOLTE (anche se scaglionate fino alla fine del 2013),  MA SAREBBERO INVECE COINVOLTI NELLE EVENTUALI MISURE DI RISPARMIO.

Alcune delle proposte fatte dal Gruppo sono in linea di principio condivisibili, in quanto non ledono diritti dei lavoratori,  né tagliano le retribuzioni  in particolare:

  •  obbligo a usufruire delle ferie e delle festività soppresse entro l’anno di competenza
  • riduzione al minimo indispensabile dell’straordinario e utilizzo del monte di banca ore.

A QUESTE MISURE NON CI SIAMO OPPOSTI PREGIUDIZIALMENTE, rifiutando però l’eccesso di rigidità che si è verificato in questi mesi.

Altre misure ci sono sembrate invece inaccettabili, e comunque lesive di diritti garantiti da leggi e contratti, come l’abolizione delle indennità di mancato preavviso di trasferimento, o il riconoscimento dello straordinario solo a pacchetti di trenta minuti (niente pagamento fino alla mezz’ora completata, solo 30 minuti pagati fino a 59 minuti effettivi, e così via).

QUELLO CHE CI E’ APPARSO COME DEL TUTTO INGIUSTIFICATO E’ IL RIFIUTO OPPOSTO DAL GRUPPO A FALCRI UNISIN CHE, A FRONTE DELL’USCITA DI CENTINAIA DI LAVORATORI OLTRE GLI OBBIETTIVI E GLI ESUBERI PREVISTI DALLO STESSO GRUPPO E FISSATI NELL’ACCORDO 2 GIUGNO, E DI FRONTE ALL’OGGETTIVO AGGRAVIO DI CARICHI DI LAVORO DERIVANTI DALLA PIENA UTILIZZAZIONE DI FERIE, FESTIVITA’ SOPPRESSE E BANCA ORE, E DALLA RIDUZIONE DEGLI STRAORDINARI, HA CHIESTO UN PIENO REINTEGRO DI TUTTE LE USCITE CHE SUPERAVANO LE PREVISIONI DELL’ACCORDO.

IL GRUPPO HA INFATTI NON HA ESCLUSO DI EFFETTUARE ASSUNZIONI, MA HA DICHIARATO CHE SARANNO SICURAMENTE IN NUMERO MINORE ALLE USCITE ULTERIORI, PARLANDO IN MODO VAGO E CONTRADDITTORIO DI ULTERIORI “EFFICIENTAMENTI” (EUFEMISMO PER ESUBERI).

IN CONSIDERAZIONE DELLA GIA’ PESANTE SITUAZIONE DEGLI ORGANICI IN CARISPEZIA, DELLA SCADENZA DEI 12 INTERINALI A  FINE DICEMBRE E DELLE COMPLESSIVE 24 USCITE PREVISTE ENTRO IL PROSSIMO ANNO, RITENIAMO CHE LA RICHIESTA DI UN TURN OVER TOTALE SIA GIA’ UNA PROPOSTA MINIMALE ED INDISPENSABILE, E CHE, ALMENO PER QUANTO RIGUARDA CARISPEZIA, NON SI POSSA ASSOLUTAMENTE SCENDERE AL DI SOTTO DI QUESTA RICHIESTA.

 

Download PDF
Con le parole chiave , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati